L'Allarme. Periodico settimanale anarchico.

release notes
Genova (Tip. Operaia, poi Tip. «Progresso»); settimanale; cm 48 x 33, poi 60 x 41; pp. 4, coll. 4.
responsabile
Direttori: Domenico Zavattero; Olinto Ferrari; collaboratori: Guido Grazia, Geri Ambiente, Giovanni Rosso, Zeffirino Dall'Acqua, Vittorio Scivi, Luigi Tortorini, Ernesto Fabbri, Livio Ciardi, Enrico Richiero, C. Signorini, Leda Rafanelli Polli, M. Bezani, T. Concordia, Leonardo Centonze.
konsistenz
a. I, n. 2 (25 febbraio 1904) - a. I, n. 24 (11 agosto 1904).
inhalt notizen
Il primo numero è sequestrato per lo scritto Piovra militarista, la direzione risponde all'ordine di sequestro annunziando che tratterà con maggior frequenza il tema dell'antimilitarismo. A proposito dell'agitazione delle risaiole si svolge sulle colonne del giornale una moderata polemica fra Stefano Viglongo e lo Zavattero. Critica i risultati del Congresso socialista di Bologna, del quale da un ampio resoconto polemico sull'andamento delle discussioni e sul sistema delle deliberazioni. Annunzia la liberazione dell'anarchico Paolo Schicchi dal reclusorio di Orbetello. Ampio notiziario del movimento operaio. Pubblica in riassunto le accuse formulate dagli anarchici d'America contro Giacinto Menotti Serrati, che non avrebbe manifestato la dovuta simpatia e solidarietà coi compagni Galleani e Quenna, che in America erano ritenuti responsabilità dello sciopero dei tessitori, e avrebbe separato le sue responsabilità da quelle del compagno Vincenzo Coscina circa lo sciagurato assassinio dell'anarchico Elia Corti; in seguito alla querela sporta dal Serrati con ampia facoltà di prove il giornale dovette ritrattarsi.
zusammenstellung
GF. C. 70. 11
verweis
41