L’Amico del povero. Organo socialista della -provincia di Bologna.

release notes
Bologna (Cooperativa Tip. Azzoguidi); settimanale; cm 41 x 30; pp. 4, coll. 3, illustrato.
responsabile
Direttori: Emilio De Marco, Giambattista Palmieri, Lodovico Beccari; gerente: Pietro Cornacchia.
konsistenz
a. I, n. 1 (15-16 maggio 1897) - a. II, n. 52 (7-8 maggio 1898)
inhalt notizen
Nell'articolo di presentazione ricorda i giornali socialisti bolognesi che lo hanno preceduto: «L'Intransigente » e «II Risveglio », dei quali è la continuazione. Nel n. 2 formula auguri per la sorte di Antonio Fratti e Amilcare Cipriani, volontari in Grecia con molti altri repubblicani, socialisti e anarchici, combattenti per la causa della libertà. Nel supplemento al n. 2, pubblicato in formato ridotto, indirizza una lettera aperta al cardinale Svampa. Conduce attiva propaganda contro le spese militari, il domicilio coatto. Inaugurandosi il monumento a Malpighi in Crevalcuore, dedica all'avvenimento il supplemento al n. 17 del 5 giugno 1897. In occasione della morte di Felice Cavallotti, pubblica un supplemento al n. 43, nel quale è la protesta dei socialisti bolognesi contro il duello, e la partecipazione alle onoranze al campione della moralità vilipesa e conculcata dagli uomini di governo. Il 18 marzo 1898 commemora l'anniversario della Comune. Dedica all'agitazione agraria del basso Bolognese il supplemento al n. 46. Durante il processo a carico di Massarenti, Olivetti, Palmieri per la nota vertenza con l'avv. Barbanti, il giornale esce in supplemento quotidiano.
zusammenstellung
G
verweis
72