Apostolato popolare.

release notes
Somers' Town, poi O x ford, poi London, poi Parigi (Somers' Town, poi Oxford, fot London, poi Parigi; Tip. Dybowski, poi Tip. Privitera, poi Tip. H. Court, poi Tip. De Lacombe); periodicità varia; cm 28 14 x 22; pp. 8, coll. 2, illustrato.
responsabile
Direttore: Giuseppe Mazzini; proprietario gerente: J. Lacour.
konsistenz
n. 1 (10 novembre 1840) - n. 12 (30 settembre 1843). Nella testata, in alto, sopra il titolo, è scritto: « G. I. Libertà, eguaglianza, umanità. Indipendenza, unità». In basso, sotto il titolo: «Dio e popolo. Lavoro e frutto proporzionato ». Il periodico è uscito senza la numerazione delle annate.
inhalt notizen
Giornale scritto quasi esclusivamente da Giuseppe Mazzini. In un appello rivolto agli operai il Mazzini scrive: « Purtroppo, operai italiani, la vostra non è vita di uomini, ma esistenza di macchine... Non avete diritti perché non avete dignità di uomini e di cittadini, per i quali è necessaria la Patria... ma la rivoluzione è l'unico mezzo per cui possiate sperare di conquistarvi migliori destini... Le rivoluzioni devono farsi per il popolo e fondarsi sul popolo... » Tutto il secondo fascicolo è occupato dal carteggio con Lamennais, da uno scritto sull'associazionismo e da un appello agli operai, che dichiara tiranniche le dottrine del comunismo e l'abolizione della proprietà: «Uniamoci, cerchiamo insieme i mezzi per crearci una Patria. Fondiamo l'Italia del Popolo, acquistiamoci diritti di uomini e di cittadini. Torneremo poi con più dignità, con maggior utile e con sicurezza di non essere dominati o traditi, all'abbraccio delle Nazioni. La parola operaio non ha per noi alcuna indicazione di classe... non rappresenta inferiorità o superiorità nella scala sociale, esprime un ramo di occupazione, un genere di lavoro, una applicazione determinata dell'attività umana... le sole differenze che noi ammettiamo tra i membri di uno Stato sono le differenze d'educazione morale... Un giorno saremo tutti operai, cioè vivremo tutti sulla retribuzione dell'opera nostra... ma codesto è l'avvenire, il presente è diverso... esiste in Italia una educazione diversa per le due classi di uomini, gli uni possessori degli elementi del lavoro, gli altri privi di tutto ».
zusammenstellung
Gi. II. 3421
verweis
92